Brescia, recuperati i ricordi di mamma che perse bimbo

Dei malviventi hanno depredato hard disk con foto e video del piccolo Gabriele Balanzino morto a soli 2 anni a Biella. Un ingegnere forense aiuta la madre.

Più informazioni su

(red.) E’ una bella storia che coinvolge anche Brescia quella emersa a Biella intorno al caso di Gabriele Balanzino. Il bimbo è morto a soli 2 anni dopo essere stato lanciato in aria per gioco in un centro commerciale nel paese piemontese. Ed Elisabetta Chiavarino, la madre, contava di restare sempre al fianco del figlio grazie alle numerose foto che aveva conservato in vari hard disk. Peccato che alcuni ladri senza scrupoli le avessero rubato quei dispositivi, rischiando di cancellare l’intera memoria e i ricordi del piccolo.

L’appello della donna a cercare di restituirle quanto depredato è stato raccolto dall’ingegnere informatico forense Michele Vitiello, residente a Brescia. Come scrive la Repubblica che ne dà notizia, l’ingegnere è riuscito a recuperare una vasta quantità di immagini e video da una scheda sd e da un computer che la donna, inizialmente con poche speranze, gli aveva consegnato. Ma lavorandoci giorno e notte e usando delle tecnologie specifiche sono iniziati ad emergere i primi file multimediali.

“La scheda era completamente danneggiata e non funzionante e i file non erano disponibili. Inoltre il pc era stato formattato tre volte, ma siamo riusciti a trovare il resto perché, anche se formattare non significa cancellare” ha detto Vitiello raccontando la sua storia. Ora la donna dovrebbe ripresentarsi di nuovo a Brescia per consegnare altro materiale da cui sperare di riavere altri elementi. E sarà l’occasione di un abbraccio con un tecnico che almeno le ha salvato i ricordi del figlio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.