Quantcast

Tpl ed ecomusei, 7 milioni dal Pirellone a Brescia

Fondi nel bilancio approvato ieri da Regione. Oltre 6 milioni per il trasporto pubblico e il resto per i musei valligiani. 6,5 milioni nel 2019 per metro.

(red.) Ci sono risorse anche per Brescia nella manovra che il Consiglio regionale lombardo ha approvato ieri, martedì 18 dicembre. Si tratta di un bilancio 2019 da 25 miliardi di euro, di cui oltre 19 miliardi per la sanità. C’è spazio per il fondo pluriennale destinato al cofinanziamento di progetti infrastrutturali e di investimento per gli enti locali, un rilancio degli investimenti nel triennio con nuovi stanziamenti di 567 milioni in misure a sostegno della famiglia, la realizzazione di nuove infrastrutture, interventi di messa in sicurezza degli edifici pubblici, prevenzione del rischio idrogeologico e tutela ambientale, edilizia sanitaria e residenziale pubblica, ricerca e innovazione per le imprese.

Per il resto, rimangono le agevolazioni fiscali, si diminuisce la spesa di funzionamento e quella corrente. Il Fondo per la montagna passa dai 4 ai 10 milioni di euro l’anno. E tra i numeri si parla di 7 milioni di euro destinati alla provincia di Brescia. Sono quelli connessi a due emendamenti della Lega sui finanziamenti per il trasporto pubblico locale (oltre 6 milioni) e agli ecomusei (780 mila). Tuttavia, sul fronte dei trasporti il consigliere regionale Gianantonio Girelli ha chiesto alla giunta, attraverso un ordine del giorno approvato da tutti, di ridiscutere e adeguare i finanziamenti in base alle necessità. Sempre sul fronte del trasporto, dal Pirellone era stato approvato anche un emendamento che stanzia 6,5 milioni di euro sul 2019 per la metropolitana di Brescia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.