Quantcast

Immacolata, si scia solo in Presena e Tonale

Piste aperte e avvio di stagione solo in alta Valcamonica. Restano ancora all'asciutto Borno, Montecampione e Val Palot. Il 15-16 riapre anche il Maniva.

Più informazioni su

(red.) Quello che sta per iniziare, tra sabato 8 e domenica 9 dicembre, ma per i più fortunati già dal pomeriggio di venerdì 7, è il fine settimana dell’Immacolata e come da tradizione rappresenta l’inizio della stagione sciistica nel bresciano. In realtà, non sarà proprio così. Infatti, dopo le nevicate di metà novembre e le temperature fredde di quel periodo, gli operatori turistici speravano addirittura di anticipare l’avvio. Invece, con il clima così mite per il periodo e temperature massime a doppia cifra, nel bresciano saranno contenti soprattutto quanti saliranno in quote molto alte. Al momento si può sciare solo sul Presena e il Tonale. Da una parte i cannoni e dall’altra la neve naturale delle scorse settimane, insieme al clima più rigido della zona permettono di godersi il primo weekend sulla neve.

Tanto da lanciare una festa per dare il via a una rassegna di concerti e fiaccolate con l’orchestra e che poi proseguiranno da gennaio fino a fine marzo. E’ atteso anche un suggestivo teatro di ghiaccio a 2.600 metri di altezza per ospitare gli spettacoli. Sempre tra Valcamonica e Valtellina, niente da fare per il monte Altissimo a Borno dove gli impianti restano ancora chiusi. Si potrà comunque salire a piedi e con le seggiovie verso i rifugi, ma almeno per questo fine settimana senza possibilità di sciare a causa delle temperature miti.

Stessa situazione tra Montecampione e la Val Palot dove si sperava di partire nel fine settimana dell’immacolata e invece, attendendo il meteo, si andrà al weekend tra il 15 e 16 dicembre. Periodo che, invece, è stato fissato dal Maniva, in alta Valtrompia. Ancora una settimana di pazienza e si potrà salire, compatibilmente con le condizioni del cielo, per godersi la neve. In quota il comprensorio Maniva Ski è comunque ottimista grazie anche alle prenotazioni negli hotel e al boom di vendite, dello scorso Black Friday, degli skipass da usare in valle. Il Maniva rappresenta una soluzione ottimale, come dicono dal comprensorio, per le famiglie che si avvicinano la prima volta allo sci, a poca distanza dalla città e con attrazioni anche per i bambini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.