Bollo auto, 140 mila bresciani non pagano

Fino al 31 marzo c'è tempo per rientrare dal debito degli anni passati senza dover pagare multe. In Regione mancano 20 milioni su questo fronte.

Bollo auto(red.) Giovedì 31 marzo scadono i termini per poter mettersi in regola con il pagamento del bollo auto, non sostenuto dal 1999 al 2014, senza dover pagare sanzioni o altri importi per i ritardi. Misure che scatteranno, come stabilisce la Regione Lombardia delegata a riscuotere le somme, a partire da venerdì 1 aprile. Secondo quanto scrive il Giornale di Brescia, sono 143 mila (su 900 mila totali) gli automobilisti bresciani non in regola con la tassa legata alle emissioni inquinanti delle vetture. Si parla, quindi, di un’evasione generale pari al 16% e per un importo di 20 milioni di euro che mancano nelle casse del Pirellone. Somme che fanno parte di una larga fetta da 850 milioni di euro e per il 12-13% che non paga la quota a livello nazionale. Guardando alla Regione Lombardia, si è passati da un incasso di 143 milioni a 126 milioni di euro, appunto 20 milioni mancanti.
Un importo che si raggiunge attraverso l’esenzione del bollo tramite gli incentivi per chi acquista auto non inquinanti, ma anche gli importi che diversi utenti decidono di non pagare. E’ una situazione che riguarda soprattutto il 2010 e gli anni successivi, a causa anche della crisi economica. Per questo motivo molti automobilisti si vedono costretti a dover scegliere tra il pagamento dell’assicurazione e quello del bollo. Visto che i controlli dell’Rc Auto sono i più serrati, si punta a evadere la seconda tassa. In ogni caso la Regione Lombardia permette di rientrare dal debito senza pagare multe. Ma deve essere fatto fino al 31 marzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.