“Family Day”, 1.500 bresciani a Roma

Sabato 30 gennaio partiranno trenta pullman dalla provincia verso il Circo Massimo a favore della famiglia tradizionale e contro le unioni civili.

Più informazioni su

famiglia(red.) Saranno 1.500 i bresciani, a bordo di trenta pullman, a raggiungere sabato 30 gennaio il Circo Massimo a Roma per partecipare alla manifestazione del “Family Day” contro le unioni civili e in difesa della famiglia tradizionale. L’evento, organizzato dal comitato “Difendiamo i nostri figli” presieduto dal neurochirurgo bresciano Massimo Gandolfini, nasce per protesta al disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili e sul quale il Senato inizierà a discutere martedì 26.
Secondo i pianificatori, la manifestazione sarà più partecipata rispetto a quella già avvenuta nel giugno del 2015. “L’85% degli italiani non vuole le adozioni gay, lo stepchild e l’affido come si vuole intendere – dice Gandolfini – il nostro spirito è di responsabilità perché pensiamo che sia un grande passo per fermare una legge che consideriamo inaccettabile da ogni punto di vista”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.