Quantcast

Gioco d’azzardo, battaglia da 7 Comuni

Ospitaletto, Castegnato, Paderno Franciacorta, Passirano, Calvisano, Isorella e Visano aderiscono a un progetto anti slot finanziato da Regione.

Più informazioni su

slot-machines-1(red.) “Tana libera tutti! Giochi in Comune” è il progetto lanciato da istituzioni e associazioni contro il gioco d’azzardo e sostenuto da un bando della Regione Lombardia sul tema. Proprio in Lombardia la dipendenza è aumentata di un quarto tra il 2013 e 2014 e i cittadini spendono di più in macchinette rispetto al resto d’Italia. Tra le misure previste, c’è quella di non installare slot machine a meno di 500 metri da centri di aggregazione, scuole e ritrovi e in provincia di Brescia i Comuni vogliono unirsi nella lotta. Ospitaletto guida una cordata formata da Castegnato, Paderno Franciacorta, Passirano, Calvisano, Isorella e Visano, associazioni e scuole.
Dal 30 ottobre partirà un progetto da 47 mila euro, finanziato per la maggior parte dalla Regione, con varie misure da prendere contro la ludopatia. Si punta su studenti, famiglie e anziani attraverso una campagna di prevenzione e saranno coinvolti anche i tecnici sanitari che assistono i malati dal gioco d’azzardo. Ai bar e attività commerciali che aderiscono all’iniziativa sarà dato un logo realizzato dagli studenti e potranno ricevere dei contributi se smonteranno le loro macchinette. Il progetto si chiuderà nel luglio del 2016.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.