Quantcast

Una raccolta firme contro l’Elettroshock

E' stata organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani. Per saperne di più anche una serata al teatro San Carlino di corso Matteotti.

Più informazioni su

(red.) Domenica 9 Marzo i volontari del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani saranno nella zona dei Portici X Giornate (Corso Zanardelli), a Brescia, per raccogliere firme e distribuire materiale informativo per richiedere l’abolizione della “terapia” elettroconvulsiva (elettroshock).
Il comitato ha anche preparato una serata sul tema: Elettroconvulsivante uguale Elettroshock – vecchio inganno. (14 Marzo alle ore 20 presso San Carlino, Corso Matteotti 6/A), nella quale si comprenderanno le motivazioni del comitato per la raccolta firme. Nella serata i relatori entreranno nel vivo del tema, trattando l’argomento da un punto di vista psichiatrico, psicologico e fisico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.