Quantcast

Rallenta il flusso di migranti a Brescia

Nel 2013, 7.000 stranieri in meno rispetto all'anno precedente. Oltre 1000 quelli che hanno fatto ritorno a casa o si sono spostati in un altro Paese europeo nel 2012.

(red.) Meno stranieri a Brescia.
Rallenta l’immigrazione nella nostra provincia, secondo i dati forniti dal Centro di iniziative e ricerche sulle migrazioni dell’Università di Brescia. L’annuario CirmiB rivela che gli stranieri nel bresciano sono passati da 170.736 a 163.028. Quasi 7.000 in meno, ma il calo non scalfisce la posizione di Brescia tra le province lombarde. In percentuale, infatti, gli stranieri in Lombardia sono il 9,8%, in Italia, il 6,8%, mentre in città raggiungono quota 16,6%. Dal 2001 ad oggi, è la prima volta che si registra un decremento. Nel 2012, 1.540 immigrati sono rimpatriati o hanno scelto di trasferirsi in altri Paesi europei.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.