Quantcast

Sfratti, ennesimo picchetto a Urago Mella

E' avvenuto in via Rotonda Montiglio. Grazie all'intervento degli attivisti, l'esecuzione è stata rinviata al 17 dicembre: per quella data, la famiglia troverà un altro alloggio.

Protesta in piazza Cremona 12 a Brescia(red.) Picchetto antisfratto numero 20 da parte dell’Associazione Diritti per tutti e del Comitato  provinciale contro gli sfratti di Brescia.
E’ avvenuto nella mattina di lunedì 22 ottobre, a Brescia, nel quartiere Urago  Mella,  in via Rotonda Montiglio 7.  A rischiare lo sfratto, una famiglia di origine senegalese con 5 figli tutti studenti,  dai 12 ai 19 anni: il padre, camionista, ha trovato un’occupazione e  quindi sta cercando un’altra abitazione perché il proprietario  dell’appartamento dove vivono ora non intende accettare il pagamento  degli arretrati in quanto intenzionato a vendere l’alloggio.
L’esecuzione è stata bloccata dagli attivisti dell’Associazione Diritti  per tutti, del Comitato provinciale contro gli sfratti e da un gruppo di  senegalesi. Lo sfratto è stato rinviato al 17 dicembre; per quella data, la famiglia dovrebbe aver trovato un nuovo appartamento garantendo  così il passaggio da casa a casa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.