Quantcast

La legge chiudi Green Hill mercoledì in Senato?

Lo ha detto l'ex ministro Brambilla riferendosi alla norma comunitaria 2011 che contiene un comma che vieta l'allevamento di cani, gatti e primati destinati alla sperimentazione.

Più informazioni su

(red.) “La discussione in Senato della legge dovrebbe iniziare finalmente mercoledì, ma stiamo a vedere”. Lo ha detto l’ex ministro del Turismo Michela Brambilla sulla legge comunitaria 2011 che contiene la norma che vieta l’allevamento di cani, gatti e primati destinati alla sperimentazione su tutto il territorio nazionale. La legge, approvata alla Camera e bloccata da febbraio a Palazzo Madama, determinerebbe la chiusura di Green Hill, il contestato allevamento di cani di razza beagle destinati alla sperimentazione che si trova a Montichiari.
“La politica ascolti i cittadini”, ha ribadito Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali (Leida), “se contiamo il numero di cortei, presidi, scioperi della fame, fiaccolate, blitz contro questo lager, credo che poche volte nel Paese la volontà popolare sia stata espressa con cosí tanta determinazione”.
Nel corso della presentazione a Milano di uno spot contro l’abbandono degli animali, l’ex ministro ha spiegato che le lobby delle multinazionali farmaceutiche hanno messo in atto “azioni volte a confondere l’opinione pubblica, ma gli italiani sono consapevoli – ha concluso – che esistono dei metodi alternativi di sperimentazione piú affidabili di quello animale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.