Quantcast

Disabili: uno sconto sui bus urbani

bus.jpgAccordo tra Brescia Trasporti e Fand. Abbonamenti con il 10% di riduzione.


(i.p.) Brescia Trasporti ha stipulato un accordo con Fand, la Federazione associazioni nazionali disabili cui aderiscono Anmic (associazione invalidi civili), Ens (sordomuti), Unms (mutilati per servizio), Uici (ciechi e ipovedenti), Anmil (invalidi del lavoro). Le persone disabili appartenenti a una di queste associazioni potranno avere uno sconto del 10% sull’abbonamento per gli autobus di Brescia Trasporti.
“E’ una piccola cifra ma segnala comunque attenzione e disponibilità da parte della nostra azienda”, ha spiegato in una conferenza stampa Andrea Gervasi, presidente della società del comune di Brescia, che si riserva la verifica tra un anno per valutare i risultati ed intraprendere eventualmente altre iniziative.
“Un accordo apprezzabile”, l'ha definito Claudio Romano, dell’associazione dei ciechi, il quale però ha ricordato che “nel 2001 Brescia Trasporti fu la prima azienda di trasporti in Italia ad attivare segnalazioni acustiche alle fermate degli autobus, che però poco dopo vennero tolte”.
Per questo Romano ha invitato i dirigenti e gli ingegneri presenti a tornare su quel progetto per realizzarlo stabilmente. “Ci stiamo attivando” ha assicurato Claudio Garatti, direttore di esercizio dell’azienda, al quale si è aggiunta anche la promessa del presidente Gervasi.
Alcune osservazioni sono state avanzate anche da Cristoforo Bassi, presidente del Fand, il quale – dopo aver espresso un forte apprezzamento per questo accordo – ha ricordato che “sono ancora troppe le barriere architettoniche che escludono gli invalidi al godimento di servizi vitali”.
Ha quindi promesso l’impegno di tutte le associazioni riunite sotto la sua sigla per il proseguimento delle battaglie comuni, “condotte in nome degli oltre 50% degli invalidi del nostro territorio che sono iscritti alle diverse associazioni”.
Chi soffre di una malattia invalidante ed è iscritto ad una delle sigle aderenti alla Fand, per avere l’abbonamento scontato deve recarsi presso la sua associazione, farsi rilasciare un documento attestante il diritto allo sconto, nel quale però non sarà indicata la percentuale di invalidità. Con questa attestazione, la persona si rivolgerà a uno degli sportelli di Brescia Trasporti dove riceverà immediatamente l’abbonamento al servizio di trasporto urbano a prezzo scontato..

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.