Quantcast

“Arrigo, incontrerai tua figlia?”

Più informazioni su

sacchiarrigo.jpgDal tribunale una proposta per l'allenatore che si rifiuta di vedere la bimba bresciana.


(red.) Nel mondo del calcio non sono solo i giocatori muscolari e dai corpi scolpiti con l’esercizio atletico ad affascinare le ragazze, Anche ad allenatori pelati e magari con un po’ di pancetta può capitare qualche avventura. Che a volte lascia strascichi poco graditi, soprattutto quando si trova coinvolto un figlio, nato dalla relazione e che il padre si è sempre rifiutato di riconoscere.
Presso il tribunale di Brescia è aperto un procedimento per un risarcimento chiesto da una donna bresciana che ha avuto una figlia da una breve relazione avuta nel 2002 con Arrigo Sacchi, l’ex allenatore del Milan e della Nazionale italiana di calcio, incontrato per caso allo stadio (leggi qui).
Il riconoscimento è stato sancito dal tribunale con tanto di test del Dna, visto che il padre non ha mai voluto neppure vedere la bimba, che ha cinque anni e ha ottenuto il diritto al nome dell’allenatore di Fusignano (che di figlie ne aveva già due).
Dal giorno del riconoscimento, Sacchi versa regolarmente un assegno per il mantenimento della bambina, ma resterebbero da sanare i 19 mesi pregressi. Nell’ultima udienza la madre, che vive nella zona del Garda e ha allevato la piccola con il solo aiuto dei suoi genitori, tramite il suo legale avvocato Mannatrizio si è detta disponibile a rinunciare a ogni arretrato.
A patto che l’ex allenatore accetti di vedere la sua bambina, che ancora non conosce il papà il quale s'è sempre rifiutato persino di incontrarla. Il tribunale ha rinviato l’udienza al 24 ottobre per dar modo al più famoso allenatore italiano di prendere una decisione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.