Indagine Leonessa, chiesto al Riesame uscita da carcere

I legali di vari accusati hanno presentato l'istanza per misure meno restrittive. Coinvolti anche il direttore e il funzionario dell'Agenzia delle Entrate.

Più informazioni su

(red.) Quella di ieri, martedì 1 ottobre, è stata un’altra giornata di interrogatori da parte del magistrato nell’ambito dell’operazione “Leonessa” e i collegamenti tra imprenditori, funzionari degli enti pubblici e personaggi legati alla mafia. Ieri in carcere si è continuato a sentire uno degli agenti della Guardia di Finanza finito nei guai con le accuse di corruzione, favoreggiamento e millantato credito. Il suo interrogatorio andrà avanti fino a oggi, mercoledì, e sta proseguendo con una serie di ammissioni e precisazioni. Ma per quanto riguarda l’inchiesta non è tutto, visto che alcuni dei condotti in carcere hanno chiesto misure meno restrittive. Lo hanno fatto i loro avvocati depositando la richiesta al tribunale del Riesame.

E tra loro ci sono anche Generoso Biondi e Alessandro De Domenico, rispettivamente direttore e funzionario dell’Agenzia delle Entrate di Brescia. I due, secondo l’accusa, si sarebbero spartiti una tangente da 65 mila euro da un imprenditore per ridurre da 21 milioni a circa un milione di euro la sanzione per sanare una posizione da evasione fiscale. Per il giudice c’è il rischio che i due e altri elementi possano influenzare le testimonianze di altri colleghi e per questo motivo sono ritenuti pericolosi. Ma nei prossimi giorni si attende la decisione del Riesame.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.