Quantcast

Ballottaggio, Lume e Montichiari al centro destra

Ieri il 54,41% dei voti ha premiato Josehf Facchini in Valgobbia. Il 55,18% per Marco Togni nella bassa. Superati gli uscenti Matteo Zani e Mario Fraccaro.

(red.) Marco Togni e Josehf Facchini sono rispettivamente i nuovi sindaci di Montichiari e Lumezzane. Entrambi della Lega, hanno superato Mario Fraccaro nella bassa bresciana e Matteo Zani in Valtrompia nel ballottaggio che si è svolto ieri, domenica 9 giugno, a due settimane di distanza dal primo turno. Infatti, nella consultazione di fine maggio nessuno aveva superato il 50% più uno dei voti ed essendo paesi oltre i 15 mila abitanti sono andati al ballottaggio. Per quanto riguarda l’affluenza alle urne, c’è da segnalare un forte calo rispetto al primo turno in entrambi i paesi. A Montichiari il 26 maggio aveva votato il 71%, mentre ieri la quota si è fermata al 58,4%. Situazione simile a Lumezzane dove, rispetto al poco più del 71% ieri al secondo turno si è presentato il 55,84%.

Per quanto riguarda i numeri dei candidati sindaci che hanno attribuito la vittoria al centro destra dopo cinque anni di governo dell’altro schieramento, nella bassa bresciana Marco Togni ha incassato il 55,18% con 5.859 voti, mentre in Valtrompia Josehf Facchini ha avuto il 54,41% con 5.299 voti. I sindaci sconfitti uscenti non sono andati oltre il 44,82% per quanto riguarda Mario Fraccaro a Montichiari (4.759 voti) e il 45,59% per Matteo Zani (4.440 voti). Nella tarda serata e poco prima di mezzanotte quando i dati ormai erano definitivi da una parte e dall’altra sono arrivati i primi commenti a caldo da parte dei nuovi sindaci. A Montichiari Marco Togni parla di “un’aria nuova connessa con il centro destra”, mentre l’uscente Mario Fraccaro sottolinea come “l’onda sovranista abbia prevalso” anche nelle amministrative e dopo le europee di fine maggio.

A Lumezzane il neo primo cittadino Josehf Facchini parla di come “Lumezzane tornerà a essere protagonista partendo dal lavoro e dalle aziende” e l’uscente Matteo Zani, che ha fatto i complimenti al momento del risultato al nuovo sindaco, ha sottolineato comunque “l’ampio consenso nonostante i diciassette punti di svantaggio dal primo turno”. Nei prossimi due giorni nei due paesi i due nuovi primi cittadini lavoreranno alla composizione della giunta comunale prima dell’insediamento e del nuovo lavoro da amministratori. A livello politico, si segnala quindi il passaggio di Montichiari al centro destra, mentre a Lumezzane c’è stata l’ennesima alternanza che dura dal 1995.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.