Quantcast

Concesio, appalti senza gara: Comune nel caos

Arrestato il responsabile tecnico e indagati il sindaco, alcuni membri della giunta e imprenditori. In alcuni casi cantieri assegnati a lavori già conclusi.

Più informazioni su

(red.) “Terremoto” a Concesio, in Valtrompia, nel bresciano, a causa di una serie di presunti appalti pilotati e che hanno portato a delle conseguenze. Secondo quanto scrive il Giornale di Brescia riportando fonti degli inquirenti, questa mattina, mercoledì 10 aprile, è stato arrestato il responsabile del settore tecnico del Comune e ora posto ai domiciliari. Ma non è tutto, perché la versione online del quotidiano segnala che sono indagati anche il sindaco Stefano Retali, alcuni componenti della giunta e vari imprenditori.

Tutto sarebbe collegato a un’inchiesta condotta dalla procura di Brescia proprio sugli appalti. Venti persone hanno ricevuto l’avviso di garanzia e il responsabile tecnico finito in manette è accusato di turbativa d’asta, corruzione, abuso d’ufficio e falso in atti pubblici. La sensazione degli inquirenti e che in paese siano stati effettuati dei lavori senza gare d’appalto e che in alcuni casi i cantieri siano stati assegnati ma solo dopo averli effettivamente realizzati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.