Bonifica al campo Calvesi, pronto in agosto 2020

23 mila mq da lavorare per rimuovere 35 mila metri cubi di terreno contaminato. Poi il riempimento e la semina del prato. Taglio del nastro l'anno prossimo.

Più informazioni su

(red.) Nella giornata di ieri, venerdì 8 marzo, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono e l’assessore all’Ambiente Miriam Cominelli hanno svolto un sopralluogo al campo Calvesi dove sono appena iniziate le procedure di bonifica dal Pcb. E c’è una data, il prossimo agosto 2020, quando l’impianto sportivo chiuso dal 2013 proprio per l’inquinamento connesso alla Caffaro, sarà restituito ai bresciani. Sono interessati 23 mila metri quadrati di spazi verdi intorno alla pista di atletica e per un importo di 4,150 milioni di euro.

Saranno limitati i disagi per i cittadini residenti di via Villa Glori e via Chinca e con il ministero dell’Ambiente verranno asportati 35 mila metri cubi di terreno fino a 50 centimetri o, se ci sarà bisogno, fino a un metro di profondità. In seguito si svolgerà la fase del riempimento e poi la semina per il prato. Nessun problema per le strutture sportive che saranno riqualificate e nemmeno per gli alberi che restano a circondare l’area. Accanto al campo Calvesi c’è anche il parco Gavia che è stato riconsegnato ai bresciani del quartiere Primo Maggio dopo un anno di bonifica e diciotto anni di chiusura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.