Quantcast

Manuela Bailo morta per una coltellata alla gola

Conferma dall'autopsia dopo il delitto tra il 28 e 29 luglio e il ritrovamento del corpo a ferragosto. Chiesto alla Apple di sbloccare telefono di Pasini.

(red.) Manuela Bailo è stata uccisa da una coltellata alla gola. E’ l’esito certificato nella relazione dell’autopsia depositata nelle ore precedenti a martedì 20 novembre dai medici legali e che conferma la versione degli inquirenti. La 35enne di Nave, sindacalista della Uil con il collega Fabrizio Pasini, venne trovata senza vita intorno al periodo di ferragosto in una vasca a uso agricolo tra le campagne di Azzanello, nel cremonese. Il delitto, come accertato, si era consumato nella notte tra il 28 e il 29 luglio, esattamente quando le telecamere di via Allende a Ospitaletto avevano ripreso i due entrare in casa della madre dell’uomo. Ma all’alba successiva si era fatto vedere solo Pasini a torso nudo.

In seguito era andato due settimane in vacanza in Sardegna con la famiglia e al rientro aveva confessato, indicando alle forze dell’ordine dove aveva occultato il cadavere della donna. L’uomo aveva ammesso di aver avuto una lite con la giovane, ma sempre detto di non averla uccisa, attribuendo a una caduta dalle scale il decesso della sindacalista. Invece, i test medici hanno confermato la morte per dissanguamento dovuta alla coltellata. Nel frattempo il magistrato Francesco Carlo Milanesi ha rimosso i sigilli all’abitazione teatro del delitto, ma non alla cantina dove materialmente si era consumato l’omicidio. Tuttavia, ancora non è stata trovata l’arma del delitto e nemmeno il cellulare della 35enne. Nel frattempo la procura ha chiesto alla Apple di sbloccare il telefono di Pasini per accedere alla sua memoria e verificare la presenza di messaggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.