Quantcast

Sirmione, rientra allarme batterio a Lugana Marina

I nuovi controlli di Ats hanno trovato Escherichia coli sotto i limiti dopo i dati preoccupanti dei giorni prima. Verso revoca del divieto di balneazione.

(red.) Nella giornata di venerdì 31 agosto, dopo una conferenza stampa già annunciata per parlare della situazione della zona, sarà revocata l’ordinanza di divieto di balneazione a Cantarane di Sirmione, a Lugana Marina, sulla sponda bresciana del lago di Garda. Il provvedimento era stato emesso dal Comune dopo che l’Agenzia di Tutela della Salute aveva lanciato l’allarme per il batterio Escherichia coli a livelli ben oltre quelli consentiti. Ma la situazione di preoccupazione è durata solo due giorni, perché la stessa Ats mercoledì 29 agosto ha compiuto altri controlli certificando concentrazioni del batterio entro i limiti.

Un allarme rientrato in poco tempo, quindi, anche se si stanno ancora cercando le cause della vasta presenza dei batteri fecali. Sembra meno probabile la pista di uno scarico abusivo, anche perché sul posto non sono presenti tubi di scarico riconosciuti. Invece, potrebbe essere dovuto alla presenza di numerose barche e le scarse correnti per allontanare gli elementi inquinanti. Un episodio del genere non si era mai verificato in zona, che tra l’altro sarebbe inaccessibile al pubblico perché sotto sequestro per come è stata riqualificata la passeggiata sul lago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.