Minini rischia denuncia per post anti Lega

Il presidente di Fondazione Brescia Musei scrive un post offensivo ai danni della Lega Nord, che risponde presente: ora Minini rischia denuncia dai legali del Carroccio.

Più informazioni su

Il 17 agosto, alle ore 7.28, Massimo Minini, presidente della Fondazione Brescia Musei, ha pubblicato un post al vetriolo contro la Lega Nord, secondo il quale il partito di destra è: “La più marcia forma d’ipocrisia, vigliaccheria e disumanità concentrata sotto un unico vessillo verdognolo, proprio come il letame di vacca, che però almeno è molto utile come concime”.

Comprensibilmente, la risposta da parte di esponenti della Lega Nord non si è fatta aspettare: in primis il consigliere  regionale Fabio Rolfi, il quale conferma ci siano “tutti gli estremi per avviare una causa civile”.

Attaccato anche il sindaco Del Bono, colpevole, secondo la Lega, di non aver sospeso Minini e anzi di non prendere affatto posizione sull’accaduto.

il presidente della Fondazione Brescia Musei, dal canto suo, rivendica la libertà di scrivere un post su quello che gli pare ( per altro l’intero scritto postato era una citazione di germano Milite).

A questo punto, sembra, sarà il giudice a stabilire chi delle due parti ha ragione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.