Lago Garda, Legambiente: qualità peggiorata

Goletta dei Laghi ha svolto controlli su otto punti della sponda bresciana. Tre inquinati a Desenzano e Padenghe. Ma tutte le spiagge sono balneabili.

(red.) La qualità delle acque sulla sponda bresciana del lago di Garda è peggiorata nell’ultimo anno. Suonano come un macigno le dichiarazioni di Legambiente dopo la campagna Goletta dei Laghi con cui sono stati eseguiti alcuni controlli e prelievi in vari punti. In particolare, sono stati verificati otto luoghi, di cui tre sono risultati fortemente inquinati. Due a Padenghe e uno a Desenzano. Tuttavia i sindaci dei due comuni sottolineano come l’Asl indichi balneabili le loro spiagge.
Ma secondo Legambiente, in linea generale, la situazione è peggiorata con il continuare dei casi già critici e il presentarsi di nuovi problemi. Le località sono diverse tra loro dal punto di vista dei controlli e dell’ambiente rispetto al 2015. A Salò è ancora inquinato Rive, mentre è tornata alla normalità la foce del Barbarano. A Padenghe i due punti inquinati sono quelli alla foce e al porto del torrente Maguzzano. A Desenzano, invece, la situazione è peggiorata a Villa Bober e davanti all’Idroscalo. Ma tutti i sindaci lo precisano: tutte le spiagge, come indicano i risultati dell’Asl, sono balneabili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.