Rifiuti, arriva differenziata in zona azzurra

Da martedì 28 nei quartieri Fornaci, Villaggio Sereno, don Bosco, Folzano, Lamarmora e Porta Cremona. Raccolta entro le 23 di ogni martedì settimanale.

(red.) In tema di raccolta dei rifiuti nel bresciano, da martedì 28 giugno la differenziata arriverà nella zona azzurra. Si tratta dei quartieri Fornaci, Villaggio Sereno, don Bosco, Folzano, Lamarmora e Porta Cremona. Dalle 18 alle 23, infatti, dovranno esporre fuori dalle proprie case i contenitori per carta, plastica, vetro e metalli. Il singolo kit che viene consegnato a ogni utente è formato dal contenitore blu per la carta, verde per il vetro e metalli, gialli per la plastica e sacchetti per organico e indifferenziata. Tutti materiali che si possono ancora ritirare fino a mercoledì 30 giugno, dalle 9 alle 14, al centro di via Bissolati o alla fermata Poliambulanza della metropolitana.
Per quanto riguarda gli orari di raccolta, avverrà sempre di martedì. Dalle 18 alle 21 si deve esporre il bidone verde e gli altri tra le 18 e le 23. Per il resto dei rifiuti, organico e indifferenziato, gli utenti saranno dotati di una tessera elettronica per aprire i cassonetti dedicati. Entro le 9 del mercoledì mattina tutti i contenitori devono essere riportati in casa. A 24 ore dall’avvio del servizio, i residenti si stanno preparando a cambiare abitudini. Domenica 26 giugno, infatti, molti si sono presentati nei giardini di via Sardegna per avere tutte le informazioni da un incaricato di Aprica, ditta responsabile del servizio di raccolta dei rifiuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.