Quantcast

Volantino intimidatorio contro la sede della Cisl di Brescia

Il testo, firmato da un'organizzazione di estrema destra, accusa i sindacati di tradimento. Il segretario Pluda: "L'antifascismo e i valori della Resistenza sono nel nostro Dna".

Più informazioni su

(red.) Dopo quello di venerdì contro la sede della Cgil di Orzinuovi, un altro episodio preoccupante si è verificato ai danni della sede di Brescia della Cisl: “La sede provinciale della Cisl”, si legge in un documento sindacale, “è stata presa di mira da una farneticante organizzazione e di estrema destra che ha affisso sulla porta d’ingresso un volantino intimidatorio. Il fatto che tutto sia avvenuto alla vigilia della Festa della Liberazione e del Primo Maggio è estremamente indicativo della carica di provocazione del gesto”.
Il volantino è stato affisso sabato pomeriggio, approfittando della chiusura della sede provinciale della Cisl di via Altipiano d’Asiago 3, in città. L’episodio è stato denunciato e sono state consegnate le videoregistrazioni di sorveglianza.
“L’accusa di ‘tradimento’ alla Cisl e al movimento sindacale contenuta nel volantino”, prosegue la nota firmata da Alberto Pluda, segretario generale Cisl Brescia, “è uno sviluppo della strategia messa in atto da precise aree politiche impegnate a strumentalizzare il disorientamento e le difficoltà causate dagli effetti economici della pandemia. La Cisl bresciana non si lascia né spaventare né intimidire. L’antifascismo è nel nostro Dna, e i valori della Resistenza alimentano il nostro impegno di ogni giorno a servizio dei lavoratori e di chi ha bisogno di tutela e di rappresentanza. Lo facciamo, da sempre, a viso aperto. Continueremo a farlo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.