Quantcast

Fai Cisl, Rossella Gazzeretti segretario generale

(red.) Passaggio di testimone alla Fai Cisl di Brescia. Il direttivo della categoria ha accolto le dimissioni del segretario generale Daniele Cavalleri, chiamato a far parte della segreteria regionale dell’agroalimentare Cisl, che ha salutato il gruppo dirigente ricordando alcuni importanti passaggi dei suoi 25 anni di attività sindacale a Brescia, dalla lotta al caporalato alla contrattazione e alla battaglia per la sicurezza sul lavoro. Su sua proposta il direttivo ha eletto alla guida della Fai provinciale Rossella Gazzaretti.

Quarantaquattro anni, assunta nel 1996 come operatrice fiscale al Caf Cisl e poi come addetta alla reception della sede sindacale, dal 1999 al 2007 Gazzaretti è divenuta operatrice di segreteria alla Ust, passando poi con lo stesso ruolo alla Fai Cisl bresciana dal 2008; nel 2011 ha frequentato il corso lungo per dirigenti della scuola sindacale della Fai Cisl iniziando un percorso che l’ha portata a fare in categoria un’intensa esperienza di operatore politico.

Confederalità, formazione e sicurezza sono le parole chiave del primo intervento di Gazzaretti da segretario generale: confederalità per rimarcare il valore dell’organizzazione nel suo insieme; formazione come strumento per dare sempre risposte concrete per la migliore tutela e la migliore rappresentanza degli iscritti; sicurezza per affermare che nel lavoro la garanzia della salute deve venire prima di ogni altra cosa.
A fare gli auguri di bon lavoro al nuovo segretario generale c’erano stamane sia il leader regionale Fai Massimiliano Albanese, che il segretario nazionale Onofrio Rota; per la Cisl provinciale è intervenuto al direttivo il segretario generale aggiunto Paolo Reboni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.