Chiari, disagi alla posta di Brescia Ovest

Il centro primario di distribuzione a Chiari è al collasso con i suoi 50mila clienti. Trenta lavoratori hanno scritto una lettera ai sindacati e a Poste Brescia.

Più informazioni su

(red.) Situazione di crisi per la posta di Brescia Ovest, in particolar modo nel centro primario di distribuzione a Chiari, che riceve la posta di oltre 50mila abitanti. La decisione della consegna a giorni alterni, l’accordo tra Poste e Amazon e il crescente numero di pacchi causa del periodo festivo, non aiutano la situazione.

Una trentina di lavoratori del centro hanno scritto una lettera di protesta ai sindacati e alla direzione di Poste Brescia, spiegando le difficili condizioni di lavoro, con la quantità di posta giornaliera mediamente raddoppiata, disagi nell’utilizzo dei palmari e disagi per i clienti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.