Quantcast

Sirmione, sicurezza e territorio: il bilancio della Locale

Monitoraggio costiero, incremento di telecamere di videosorveglianza, Progetto On The Road e attività istituzionali tra le attività per la tutela della cittadina benacense.

(red.) Tempo di bilanci per le attività della Polizia Locale di Sirmione (Brescia), che, anche nel 2021, si è occupata della verifica dei rispetti alle normative Covid, oltre a garantire servizi ordinari fondamentali per garantire la massima sicurezza sia ai cittadini che popolano il paese gardesano e che trascorrono sul Benaco la propria quotidianità, sia ai turisti che hanno trascorso a Sirmione qualche giorno di relax nel rispetto delle norme.
Le attività istituzionali ordinarie sono state principalmente suddivise tra interventi sul territorio, controlli costanti con il monitoraggio dei varchi elettronici che rilevano il transito dei veicoli, pratiche, accertamenti e controlli nautici .
“Il 2021 “, ha spiegato Roberto Campagnola, assessore con delega ai lavori pubblici, viabilità e sicurezza del Comune di Sirmione, “ci ha nuovamente impegnato per garantire il rispetto dei DPCM che, soprattutto nella prima parte dell’anno, ha comportato restrizioni sulle nostre abitudini comportamentali, come l’obbligo di mascherina e il mantenimento delle distanze. Ciò nonostante, Sirmione ha accolto molti turisti e la Polizia Locale è sempre stata in prima linea per assicurare sicurezza e tranquillità agli ospiti ed ai residenti, supportati da diversi mezzi operativi, garantendo in tal senso maggiore flessibilità di intervento anche nelle aree più complicate da raggiungere, quali spiagge e litorali. La gestione quotidiana dei flussi veicolari rientra nelle molteplici iniziative regolarmente pianificate dal Comando, supportate dall’incremento dei sistemi di videosorveglianza e varchi elettronici posizionati sul territorio, ampliando la sicurezza a favore dei cittadini”.

polizia locale sirmione

Grazie alla rinnovata collaborazione con il gruppo di Protezione Civile della Val Carobbio, i loro operatori sono intervenuti nel mese di luglio in seguito al forte vento che ha abbattuto diversi alberi ad alto fusto e non. Grazie al loro prezioso contributo nell’arco di pochi giorni si è riusciti a liberare strade e litorali, restituendoli tempestivamente alla comunità.
La nuova convenzione siglata con Il gruppo di protezione civile del Basso Garda ha invece permesso di monitorare le aree maggiormente affollate da bagnanti ed imbarcazioni, fornendo assistenza immediata e segnalando tempestivamente criticità ed infrazioni riscontrate, durante il periodo estivo. Grazie al loro contributo la Polizia Locale ha potuto accertare 36 violazioni alle norme della navigazione, inoltre diversi sono stati i loro interventi tra cui il soccorso ad un bagnante in difficoltà, il traino di un’imbarcazione guasta, l’accompagnamento in porto di un natante che imbarcava acqua con il rischio di affondamento.

polizia locale sirmione

A supporto del personale di Polizia Locale e di Protezione Civile, vi è stata altresì la partecipazione dei ragazzi che hanno aderito al progetto “On the Road”, i quali hanno potuto testare modalità e procedure di soccorso che quotidianamente tutte le forze dell’ordine svolgono sul lago.
A questi si aggiungono il monitoraggio dell’app 1Safe, forma di sicurezza partecipata che mette a disposizione del cittadino la possibilità di segnalare situazioni anomale o pericolose e quella dell’app Librarisk, la piattaforma di comunicazione del rischio che permette alla cittadinanza di consultare il Piano di Protezione Civile del Comune, oltre che ricevere comunicati di allerta meteo diramati dagli enti preposti.

Venendo al dettaglio e ai numeri dell’annualità in questione, il personale ha redatto nel corso del 2021, n. 267 relazioni di servizio inerenti accertamenti, sopralluoghi, interventi, controlli espletati e segnalazioni a vario titolo effettuate. 8621 i verbali suddivisi tra sanzioni del codice della strada e violazioni amministrative, 3379 le pratiche di rinnovo o rilascio permessi di circolazione, 50 controlli per presunti illeciti urbanistici, taglio siepi e aree verdi, 133 pratiche di dichiarazione di ospitalità, 53 gli incidenti stradali rilevati e molto altro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.