Quantcast

In giro di notte con attrezzi da scasso, denunciati due romeni a Darfo

Più informazioni su

(red.) I Carabinieri della Compagnia di Breno e della Stazioni della bassa valle hanno intensificato nelle ultime settimane l’attività di vigilanza sul territorio, anche per contrastare e identificare i componenti di una banda di ladri, resisi autori di alcuni furti in abitazione, in particolare nei comuni di Artogne, Gianico e Darfo Boario.
Più pattuglie durante le ore serali e notturne; ai servizi hanno presso parte anche i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. Durante il fine settimana una pattuglia dell’aliquota operativa ha incrociato nel cuore della notte un’utilitaria con targa romena che si aggirava a Bessimo di Darfo.

 

I militari in borghese ne hanno seguito i movimenti e hanno richiesto l’ausilio dei colleghi in uniforme che stavano pattugliando il territorio.
A bordo della macchina c’erano due cittadini romeni, uno residente a Darfo, di 22 anni, l’altro 28enne proveniente dalla bergamasca. I Carabinieri li hanno perquisiti e all’interno del cofano del loro veicolo hanno trovato numerosi attrezzi da scasso, oltre a cinque taniche contenenti quasi 130 litri di gasolio.

 

I due hanno riferito di aver acquistato il carburante da un loro connazionale a un prezzo vantaggioso. Le giustificazioni fornite, oltre al rinvenimento di un grosso tubo comunemente utilizzato dai ladri per asportare la nafta dai mezzi in sosta, non gli hanno evitato una denuncia in stato di libertà per possesso di attrezzi atti allo scasso e ricettazione.

Nel corso degli stessi servizi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Brescia un 32enne di Piancogno che deteneva due coltelli all’interno della propria auto, oltre a un 41enne operaio di Darfo, sorpreso ubriaco alla guida. Aveva un tasso alcolico di 1,73 g/l: l’infrazione gli è costata l’immediato ritiro della patente, mentre la sua macchina è stata sequestrata per la successiva confisca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.