Settimana europea mobilità, troppi indisciplinati al volante

Guida in stato di ebrezza, chi non mette la cintura (neanche ai bambini) e chi viaggia gratis in autostrada.

(red.) Domani, martedì 22 settembre, si chiuderà la Settimana europea della Mobilità che vede partecipe anche Brescia. E da questo punto di vista, aldilà delle iniziative per puntare di più sui mezzi sostenibili e meno su quelli inquinanti, gli agenti della Polizia stradale di Brescia hanno diffuso un elenco di numeri sulle infrazioni commesse dall’inizio del 2020 fino allo scorso 31 agosto. In particolare, sono stati staccati 218 verbali, in diversi casi anche con denunce penali e sospensione della patente, per guida in stato di ebbrezza, di cui 11 a carico di neopatentati o di chi aveva meno di 21 anni.

Ma c’è stato anche chi ha incassato una sanzione per essersi rifiutato di sottoporsi all’alcol test. Sul fronte del superamento dei limiti di velocità sono state emesse 627 multe, di cui la maggior parte superando i limiti di 40 km orari, ma 35 automobilisti hanno addirittura oltrepassato di 60 km orari il limite. Un’altra mancanza è quella della cintura di sicurezza che ha visto 1.162 automobilisti sanzionati e di cui 44 senza due mesi di patente perché recidivi. E addirittura ci sono stati 31 multati per aver modificato il funzionamento e altri 149 per non aver messo in sicurezza i propri bambini nell’abitacolo.

Dati preoccupanti anche sul fronte dell’autostrada, con molti veicoli che usano la corsia di emergenza in modo improprio, chi addirittura compie inversioni di marcia e quattro sorpresi a muoversi in contromano. Ma oltre 9 mila sono stati sorpresi a muoversi senza pagare il pedaggio: a loro bastava accodarsi ai mezzi dotati di Telepass e riuscendo a superare prima dell’abbassarsi della sbarra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.