Quantcast

Nuovo dpcm, dal 15 giugno riaprono cinema e teatri. Non le discoteche

I luoghi di ballo dovranno restare chiusi almeno fino al 14 luglio. Cinema, teatri e spettacoli con misure ridotte.

(red.) Nella serata di ieri, giovedì 11 giugno, al termine di una riunione del Consiglio dei Ministri nel corso della quale sono state approvate una serie di misure di sostegno anche per la famiglia, il premier Giuseppe Conte ha annunciato di aver firmato un nuovo decreto del presidente del Consiglio (dpcm) che sarà valido da lunedì 15 giugno, fino al prossimo 14 luglio. E all’interno del testo (qui disponibile insieme agli allegati) sono presenti altre riaperture. Da lunedì 15 giugno potranno riaprire le aree giochi e i centri estivi anche per i bambini da 0 a tre anni e le sale scommesse.

Niente da fare, invece, per le discoteche dovranno aspettare almeno fino al 14 luglio, quindi un altro mese di stop. Potranno riprendere anche i viaggi all’estero e da oggi, venerdì 12, come era stato richiesto in deroga, possono ripartire gli eventi sportivi professionistici senza pubblico. Sul fronte della tecnologia e della mappatura degli eventuali nuovi focolai di contagio, il premier Conte ha anche annunciato che da lunedì 15 giugno l’applicazione Immuni potrà essere scaricata in tutta Italia sui cellulari e già attivata. Per quanto riguarda le altre misure di allentamento, sempre da lunedì possono riaprire cinema, teatri e spettacoli all’aperto fino a un massimo di 200 spettatori (al chiuso) e 1.000 (all’aperto).

Tornano anche i corsi professionali da svolgere in presenza e, sul fronte dei viaggi, fino al 14 luglio restano ancora sospese le crociere, ma si potrà tornare a volare nell’area Schengen. Per i Paesi non dell’Unione Europea, a parte la Gran Bretagna, invece, i confini resteranno ancora chiusi fino al 30 giugno. Sul fronte delle sale giochi, sale scommesse e bingo, ma anche attività di centri benessere, centri termali, culturali e centri sociali sono consentite, ma a condizione che Regioni e Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità di tali attività con l’andamento della curva epidemiologica. Infine, sul fronte sportivo, solo dal 25 giugno si potrà tornare a praticare il calcetto. Nelle scorse ore il dpcm è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.