Quantcast

Coronavirus, a Brescia più controlli aerei con i droni

Fino alla fine di aprile i velivoli saranno pilotati dalla Polizia Locale la mattina e il pomeriggio in tutta la città.

(red.) L’esigenza di controllare l’ampio territorio cittadino di Brescia per verificare il rispetto delle disposizioni sanitarie e le misure di contenimento con cui evitare la diffusione del coronavirus ha spinto a usare e autorizzare anche l’impiego di droni. La notizia di queste ore intorno a venerdì 17 aprile e riportata da Bresciaoggi è che Brescia sarà ancora più controllata dall’alto.

Fino alla fine di aprile gli agenti della Polizia Locale potranno disporre dei mezzi aerei con cui, la mattina e il pomeriggio, analizzare strade, parchi, giardini e piazze. Una soluzione che consentirà in tempo reale all’operatore di capire se ci siano assembramenti e fermare episodi sospetti allertando le pattuglie da terra e sul posto. E domenica scorsa 12 aprile di Pasqua, per esempio, il controllo proprio attraverso un drone ha notato la presenza di un altro velivolo di un privato, in volo senza autorizzazione e portando al sequestro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.