Coronavirus, esercito e droni a Brescia per più controlli fotogallery

Da ieri operativi 25 militari in più tra parchi, strade e piazze. Dall'alto un drone dei carabinieri e della Locale.

(red.) I cittadini di Brescia e nel resto della provincia, salvo qualche eccezione, stanno dimostrando di rispettare le misure di contenimento per evitare la diffusione del contagio del coronavirus. E da ieri, mercoledì 25 marzo, questo servizio di controllo si è ulteriormente potenziato. Infatti, in città, come dal Viminale hanno informato il prefetto Attilio Visconti, sono arrivati altri 25 militari del Decimo Reggimento Genio Guastatori di Cremona dell’Esercito in aggiunta ai 15 già presenti dallo scorso 2015 per l’operazione “Strade sicure”.

Questi nuovi militari in aggiunta saranno chiamati a controllare strade, parchi e aree verdi. Quindi, il parco Gallo, il parco Pescheto, il parco Tarello, il parco Di Vittorio, la salita verso il monte Maddalena e anche piazza Vittoria. Ma non solo da terra, perché il comando provinciale dei carabinieri ha trovato l’aiuto anche del secondo nucleo elicotteristi di Orio al Serio che già ha dato una mano nel consegnare presidi medici che erano rimasti “bloccati”.

Controlli quindi anche dall’alto grazie a un drone dei carabinieri e insieme ad altri quattro di cui si era già fornita la Polizia Locale di Brescia. Un sostegno decisivo che già nelle ore successive ha permesso di evitare altri assembramenti in città. Per quanto riguarda le forze aggiuntive dei militari dell’Esercito, resteranno fino al 5 aprile, salvo proroghe in caso di bisogno. Oltre al capoluogo, anche a Orzinuovi la Polizia Locale si è dotata di un drone con cui potrà controllare dall’alto anche i paesi più vicini nella bassa bresciana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.