Weekend di controlli dei Cc, ritirate cinque patenti per alcol

Un arresto per un ordine di carcerazione. Altri trovati con diversi tipi di droghe. Un incidente provocato da ubriaco.

(red.) E’ stato un fine settimana intenso quello tra sabato 15 e domenica 16 febbraio e che ha impegnato i carabinieri del comando provinciale di Brescia su tutto il territorio. In città, per esempio, hanno rintracciato e arrestato un pachistano di 28 anni destinatario di un ordine di carcerazione e con due anni da scontare, per reati contro il patrimonio e violazione della normativa sugli stupefacenti. Quattro ragazzi, invece, sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di droghe e sequestrati alcuni grammi di hashish e marijuana.

I carabinieri della compagnia di Breno hanno invece ritirato cinque patenti per guida in stato di ebbrezza. Tra questi, sono stati denunciati a piede libero un pregiudicato 41enne residente a Brescia e con un tasso di 1,65 g/l, un 40enne e un 42 enne di Pisogne con tasso di 1,05 e 1,44 g/l. A Pisogne i militari del Radiomobile sono intervenuti per prestare soccorso a un 43enne del posto che era uscito fuori strada alla guida della sua auto. Per fortuna nel sinistro non sono rimaste coinvolte altre persone, ma l’incidente era stato causato dal troppo alcol, tanto che l’uomo aveva un tasso di 1,58 grammi per litro.

In un’altra circostanza i carabinieri della compagnia di Verolanuova hanno segnalato due giovani italiani, entrambi di 23 anni, 97, che durante i controlli venivano trovati in possesso il primo di 16 grammi di marijuana nascosta negli slip e l’altro di 4 grammi a bordo dell’auto e con il ritrovamento di altri 50 grammi nella perquisizione casalinga. Qui sono stati anche sequestrati alcuni grammi di Mdma. Infine, nel corso del servizio sono stati segnalati quattro giovani come assuntori di stupefacenti e ritirate due patenti per guida sotto l’influenza dell’alcol e trovando un tasso 0,8 g/l. Il bilancio finale è stato di 200 mezzi e 300 persone controllate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.