In arrivo altri due autovelox. Ecco dove saranno

A metà settimana dal 2 ottobre sarà operativo quello di Roncadelle sulla tangenziale sud verso Verona e un altro sarà installato a Rezzato verso Brescia.

(red.) Nel bilancio di previsione del 2016 la Provincia di Brescia ipotizzava di introitare 40 milioni di euro alla fine del 2017 per le multe legate al Codice della Strada e soprattutto per l’alta velocità rilevata dagli autovelox attivi su diverse arterie. In realtà sul 2017 le multe notificate agli automobilisti si fermano a 20 milioni di euro, con la previsione di arrivare a 30 milioni entro l’anno con i portali di rilevamento a regime e quelli che arriveranno. E i numeri raccontano del fenomeno che vede i bresciani sempre più non rispettosi, tanto che dal 2013 al 2016 si è passati dalle 133 mila alle 431 mila multe.

Tuttavia, 7 milioni di euro di sanzioni emesse tra il 2007 e 2012 non saranno incassati dal Broletto perché ormai prescritti se le notifiche dell’ex Equitalia non sono arrivate in tempo. Per evitare altre situazioni simili, il Broletto ha deciso di affidare a un’agenzia di recupero di crediti 20 milioni di euro di arretrato dalle sanzioni. Anche se di questi si prevede di recuperare massimo fino al 20%. Questo, a causa della presenza di auto con targhe estere, oppure di stranieri e vetture in leasing che rendono più complicato far pagare la sanzione.

Di conseguenza la Provincia sa già che entro il 2017 si vedrà in cassa 10 milioni di euro in meno, ma senza incidere sulla gestione. Nel frattempo, la polizia provinciale annuncia che a metà della settimana che parte lunedì 2 ottobre sarà messo in funzione l’autovelox sulla tangenziale sud a Roncadelle in direzione di Verona e dove alcuni automobilisti sono stati beccati a raggiungere i 185 km orari.

Il limite sarà a 110 nel momento in cui saranno piazzati i cartelli dopo che segnaletica e corsie sono state rifatte. Un altro tutor della velocità arriverà, sempre nello stesso periodo e ancora sulla stessa carreggiata, a Rezzato dal km 13+990 fino a 9+800 in corrispondenza dello svincolo per Brescia centro in direzione della città. Sul tratto ci saranno due portali per “leggere” in due occasioni il transito delle vetture e ricostruendo la velocità media.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.