Quantcast

Treni, confermate le guardie anti vandali

Da lunedì 1 febbraio gli agenti sperimentati da Trenord restano fissi per controllare siti di manutenzione e depositi notturni di Brescia e Bergamo.

Più informazioni su

trenord convoglio(red.) Da lunedì 1 febbraio, oltre ai nuovi convogli sulla linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo, la compagnia Trenord avvia anche nuove esperienze sulla sicurezza. Uno dei problemi maggiori, insieme alla salvaguardia dei pendolari, è la serie di atti vandalici che spesso colpisce di notte i mezzi parcheggiati nelle strutture di manutenzione e nei depositi in attesa di ripartire il giorno successivo. L’azienda regionale dei trasporti ha sperimentato la presenza di guardie giurate per controllare i convogli in sosta ed evitare che i passeggeri si lamentino, giustamente, per mezzi mancanti o rovinati.
Il periodo di test si è concluso e dal primo giorno di febbraio viene confermata la presenza continuativa degli operatori tra i siti di manutenzione e i depositi dove la notte sostano i treni. L’attenzione sarà rivolta alle stazioni di Brescia e Bergamo, teatro nei mesi precedenti di episodi di vandalismo. In un momento successivo saranno formate anche nuove guardie da inserire sui treni per garantire la sicurezza dei passeggeri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.