Quantcast

Bomba tav, 1.500 persone da evacuare

Da via Rose a via Livorno e dall'Ortomercato a via Dalmazia, la zona sarà offlimits per far brillare un ordigno trovato in cantieri dell'alta velocità.

Più informazioni su

Bomba guerra(red.) 1.500 persone in un raggio di 800 metri intorno a via Vergnano a Brescia saranno evacuate per far brillare la bomba risalente alla seconda guerra mondiale e trovata il 28 luglio durante i cantieri della Tav. I dati su quartieri, strade e aree dove non ci dovrà essere nessuno in quelle ore, tranne i tecnici e gli artificieri, sono stati resi noti in un incontro alla prefettura di martedì 4 agosto. L’ordigno, per la sua composizione, non può essere spostato e così il Comune di Brescia e la Polizia locale hanno disposto mappe e zone da liberare.
In pratica, verranno fatti uscire da case, negozi e aziende nel quadrato che va da via Rose a via Livorno e dall’Ortomercato a via Dalmazia. Anche la Rete Ferroviaria Italiana è coinvolta nella vicenda visto che la bomba si trova sui cantieri dove è prevista l’alta velocità da Milano a Verona. Il 2 settembre si terrà un nuovo incontro a palazzo Broletto per decidere sulla data in cui far brillare l’ordigno. Si valuta per una domenica tra la seconda metà di settembre o la prima di ottobre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.