Boschi, prevenzione e lotta attiva agli incendi

Revisione di Regione Lombardia al piano delle attività per tutelare le aree boschive anche nel bresciano.

Più informazioni su

(red.) Disponendo una revisione al piano delle attività di revisione, prevenzione e lotta attiva, Regione Lombardia mostra grande interesse ed attenzione alle proprie aree verdi.
Il tema degli incendi boschivi è appunto molto “scottante” perché può provocare danni a volte irreversibile e spesso può portare a recuperi della zona in tempi molto lunghi; per questi fattori con questo ulteriore progetto si rafforzano maggiormente quegli strumenti di pianificazione per evitare gravi conseguenze, mantenendo inoltre la stabilità dei versanti e la protezione dei suoli e delle zone a valle. Rientra negli interventi anche il territorio bresciano, dove sono presenti grandi estensioni di zone forestali, che si estendono nella parte montana settentrionale fino nelle aree collinari lungo il Lago di Garda e quello d’Iseo.
Da segnare è il miglioramento complessivo degli ultimi anni nella protezione dagli incendi, infatti questi ultimi hanno avuta un forte calo ed una pesante diminuzione dal 2002 al 2011; questo non solo accade grazie alla stesura di pianificazioni, ma soprattutto grazie alla prevenzione diretta ed indiretta e la sempre maggiore efficienza del personale nel monitorare il territorio e di intervenire in situazioni di pericolo e di necessità.
marco bossini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.