Quantcast

Del Bono: “Gli alpini restino a Brescia”

Il sindaco di Bresciaha anninciato di avere intenzione di scrivere al ministro Alfano. Alla Loggia non piace l'idea di trasferire i militari di pattugliamento in altre città.

(red.) Pochi giorni fa il ministro dell’Intero Angelino Alfano ha firmato il decreto sicurezza che, tra le altre cose, prevede il subitaneo spostamento delle forze militari assegnate a Brescia in altri luoghi d’Italia considerati a maggior rischio criminalità. Una decisione che non è piaciuta ai cittadini che abitano soprattutto nei pressi della stazione, dove i militari svolgevano un costante pattugliamento.
Ma quella di Alfano è una decisione che non è stata gradita nemmeno dalla Loggia. Il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, a tal proposito, ha comunicato di aver intenzione di inviare nei prossimi giorni una lettera al Ministro dell’Interno in cui si chiede il ricollocamento a Brescia degli Alpini trasferiti.
“Vogliamo che il Governo torni sui suoi passi”, ha spiegato il sindaco, “perché il contributo degli alpini è importante per garantire la sicurezza, collaborando con le forze dell’ordine nelle zone più sensibili della nostra città”.


Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.