Massimo Deldossi nel consiglio direttivo Uni

(red.) L’assemblea dei soci, lo scorso 1 febbraio, ha rinnovato gli organi di governance dell’Ente Italiano di Normazione, associazione privata senza scopo di lucro i cui soci, oltre 4.200, sono imprese, liberi professionisti, associazioni, istituti scientifici e scolastici, pubbliche amministrazioni.
Oltre ad avere eletto (per la prima volta in modo diretto, in seguito alle recenti modifiche statutarie) il presidente Giuseppe Rossi, tra i 12 consiglieri che guideranno l’Uni per il quadriennio 2021-2024 c’è anche Massimo Deldossi, presidente di Ance Brescia e vicepresidente nazionale di Federcostruzioni, ingegnere civile e imprenditore.

“La normazione è alla base di ogni buon progetto e contribuisce positivamente alla sua crescita. Senza fondamenta solide, strutturate con criterio da professionisti, nessuna opera potrebbe durare a lungo. Ciò sottolinea quanto il lavoro svolto dall’Uni e dai suoi membri, rappresenti la chiave per lo sviluppo e il progresso del nostro Paese”, afferma Deldossi. “Sono onorato di questo riconoscimento che mi stimola ad affrontare con impegno questa carica, affinché possa portare il punto di vista delle imprese nei processi del mondo delle costruzioni, evidenziando le necessità della fase produttiva ed esecutiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.