Quantcast

Ant, premio Eubiosia “Franco Pannuti” al Consorzio Grana Padano

Premio Fedeltà 2021 per l’acquisto di un nuovo ambulatorio mobile da dedicare ai progetti di prevenzione oncologica della Fondazione nell’area lombarda.

(red.) Sono stati consegnati il 24 novembre scorso, nella sede nazionale di Fondazione Ant (Associazione nazionale tumori), i Premi Eubiosia “Franco Pannuti”, i riconoscimenti che la Fondazione dedica alle aziende e alle realtà che contribuiscono alla sua mission, rendendo possibile offrire ogni anno assistenza medico-specialistica domiciliare a 10mila persone malate di tumore e migliaia di visite di prevenzione oncologica ai cittadini.

Ad aggiudicarsi il Premio per la Fedeltà 2021 alla mission, anche il Consorzio Tutela Grana Padano, partner storico di ANT in Lombardia e prima azienda del territorio ad aderire alla call per l’acquisto di un nuovo Ambulatorio Mobile da dedicare ai progetti di prevenzione oncologica della Fondazione nell’area lombarda.
A partire dai primi mesi del 2020, infatti, per effetto della pandemia si è assistito a un allarmante allentamento delle buone pratiche della prevenzione: a causa dell’impatto che il Covid 19 ha avuto sul Sistema Sanitario Nazionale e del conseguente timore da parte della cittadinanza di frequentare ambulatori e ospedali, visite e controlli preventivi sono stati pesantemente ridotti e la ricaduta si vedrà, purtroppo, in un prossimo futuro.

Fondazione Ant, che dal 2004 è operativa sul fronte della prevenzione oncologica con visite gratuite e progetti di sensibilizzazione della cittadinanza, intende potenziare il proprio impegno in questo campo dotandosi di un terzo
Ambulatorio Mobile da affiancare a quelli già in possesso e da dedicare in particolare al Nord Italia e alla provincia di Brescia.
Il mezzo potrà consentire agli specialisti della Fondazione di raggiungere ogni angolo del territorio per offrire ai cittadini visite e controlli per diverse patologie oncologiche.
Il Consorzio Tutela Grana Padano ha immediatamente risposto all’appello lanciato dalla Fondazione garantendo un generoso contributo per il futuro acquisto dell’Ambulatorio Mobile. Grazie a questo gesto viene data continuità alla sinergia in atto da diversi anni con le Delegazioni lombarde che il Consorzio sostiene in diverse forme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.