Quantcast

Prevalle, per la morte di Jessica un solo indagato

Chiuse le indagini sulla morte della 37enne, ritrovata nel cassone della centrale idroelettrica nel giugno del 2019. Unico indagato è il 63enne GiancarloBresciani.

(red.) Un unico indagato che ora rischia di andare a processo per la morte di Jessica Mantovani, la 37enne rinvenuta senza vita nel giugno 2019 alla centrale idroelettrica di Prevalle, nel bresciano. Si tratta di Giancarlo Bresciani, 63 anni, per il quale l’ipotesi di reato formulata dagli inquirenti è quella di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Jessica, il 12 giugno di due anni fa, venne ospitata a casa di Bresciani dove trascorse la serata assumendo sostanze stupefacenti in compagnia dell’uomo e di altre persone, uscite dall’inchiesta.

Quando il padre, che l’aveva accompagnata a Prevalle a casa del 63enne, chiamò Bresciani per andare a riprendere la figlia,  l’uomo gli disse che se ne era già andata. Il corpo senza vita di Jessica venne ritrovato il giorno dopo nel cassone della centrale idroelettrica del paese valsabbino.

Nell’abitazione di Bresciani venne rinvenuto del sangue della 37enne. Bresciani si è sempre dichiarato estraneo alla morte della donna, ma la conclusione dell’indagine porta in una sola direzione: è lui il responsabile del decesso della Mantovani, sul cui cadavere vennero riscontrati i segni di un’aggressione.

La donna, secondo la Procura di Brescia, sarebbe stata presa a pugni e calci, così come emerso dall’esame autoptico effettuato dall’istituto di Medicina legale dell’ospedale Civile di Brescia.

Bresciani ora avrà 20 giorni per presentare una memoria difensiva o per farsi interrogare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.