Non ce l’ha fatta il medico 67enne travolto dalla sua auto a Bagolino

Era sceso per controllare che cosa non andasse del suo veicolo e si trovava davanti alla vettura che si è mossa all'improvviso.

(red.) I medici del pronto soccorso dell’ospedale Civile di Brescia non hanno potuto salvare la vita il collega di 67 anni che questa mattina di martedì era stato investito dalla propria auto a Ponte Caffaro di Bagolino, in Valle Sabbia.
Il 67enne Samiee Shahrokh, medico di base a Ponte Caffaro, era sceso per controllare che cosa non andasse del suo veicolo e si trovava davanti alla vettura. Dopo che lui aveva aperto il cofano, l’auto si è messa in movimento travolgendolo e trascinandolo per qualche metro.
Inutile la corsa all’ospedale del capoluogo con l’elicottero, il ferito non ce l’ha fatta ed è spirato poco dopo il ricovero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.