Pioggia e calo termico, l’autunno bussa alla porta previsioni

Più informazioni su

(red.) “Nel corso della settimana assisteremo ad un netto cambio delle condizioni meteo-climatiche sull’Italia, con il caldo anomalo di questi giorni che diventerà ben presto un ricordo, soprattutto al Centronord”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Nei prossimi giorni il tempo si manterrà piuttosto instabile con occasione per rovesci e temporali sparsi soprattutto al Centronord, ma a tratti anche al Sud. I fenomeni saranno distribuiti in modo molto irregolare ma localmente di forte intensità, specie sulle regioni di Nordovest e al Centro. Le temperature inizieranno a calare soprattutto sulle regioni centro-settentrionali.

 

TRA VENERDI’ E SABATO INTENSA PERTURBAZIONE ATLANTICA, IRROMPE L’AUTUNNO SULL’ITALIA. Mentre in questi giorni avremo a che fare con marcata instabilità, dal Nord Europa si preparerà la discesa di una intensa perturbazione atlantica che di gran carriera punterà anche Mediterraneo centrale e Italia. Tra venerdì e sabato è atteso così il primo vero peggioramento di stampo autunnale con maltempo dapprima al Centronord, poi anche al Sud. Diverse aree d’Italia verranno così interessate da piogge e temporali diffusi, localmente anche di forte intensità e con rischio nubifragi, in particolare al Nord e sul versante tirrenico. Su Alpi, Prealpi, pedemontane del Nord, Liguria e alta Toscana non esclusi picchi pluviometrici complessivi anche di oltre 100mm. Il tutto accompagnato da un netto rinforzo del vento, dapprima di Scirocco e Libeccio, poi di Ponente; sulla Sardegna il Maestrale potrà soffiare con raffiche superiori ai 100km/h, con mari generalmente molto mossi o agitati.

NETTO CALO TERMICO, TORNA LA NEVE SULLE ALPI. Questa perturbazione sarà accompagnata da aria più fredda di origine groenlandese, che sarà responsabile di un netto calo termico soprattutto al Centronord, dove si potranno perdere anche oltre 8-10°C tra venerdì sera e sabato. Di fatto la neve potrà tornare ad imbiancare le nostre Alpi a tratti fino alle quote medie, con fiocchi non esclusi sin verso i 1400-1500m sui settori settentrionali. Al Sud invece farà ancora caldo fino a venerdì compreso, con anzi un temporaneo aumento termico dovuto al richiamo dei venti di Scirocco, prima di un calo termico nel weekend, più apprezzabile sul versante tirrenico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.