Brescia, blitz dei ladri al charity shop dell’Ant in via Trento

Il colpo lunedì notte al negozio solidale dell'associazione. Oltre al furto, anche danni che sono da ripianare.

(red.) Nella notte tra lunedì 10 e ieri, martedì 11 febbraio, i volontari dell’Ant di Brescia, l’associazione che assiste gratuitamente a domicilio i malati di tumore, si sono trovati di fronte a un furto che hanno subito. E’ successo al charity shop di via Trento, in città, dove il sodalizio mette in vendita una serie di prodotti e il cui ricavato viene usato proprio a disposizione del gruppo.

Invece di acquistare, qualche malvivente ha forzato la porta d’ingresso del negozio e depredato una bici da corsa in carbonio regalata da un donatore. Ma non si tratta solo di un furto, perché la struttura ha anche subito danni che i volontari dovranno ripianare con i fondi che invece dovrebbero essere usati per il sostegno alle famiglie.

Gli stessi rappresentanti dell’associazione, appurato il colpo, non hanno potuto fare altro che denunciare l’episodio alle forze dell’ordine per risalire ai banditi. Sperando anche di ritrovare la bicicletta rubata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.