Quantcast

Travolta al bar da un’auto, due condanne a 6 e 9 mesi

Si è chiuso, con rito abbreviato, il processo a carico di due automobilisti per la morte della 55enne Lina Gorni, falciata da una vettura in via Milano nell'ottobre del 2018.

(red.)  Due condanne, con rito abbreviato, per la morte della 55enne Lina Gorni, falciata da un’auto mentre era seduta al tavolino di un bar in via Milano, nell’ottobre del 2018.
Sei mesi per la 63enne che, alla guida di una Chevrolet Sparks, travolse la donna e nove mesi (pene sospese) all’altro automobilista 72enne che, con la sua Fiat Mito stava svoltando per accedere ad un garage, e che, secondo la ricostruzione avvalorata anche dai periti, avrebbe invaso la carreggiata opposta durante la manovra di svolta.
Questo avrebbe dunque costretto la 63enne ad effettuare una brusca sterzata, piombando sulla Gorni.
Soccorsa e trasportata in ospedale, la 55enne era deceduta poco dopo l’arrivo al Civile.
Al processo sono state ammesse le parti civili, liquidate in sede extragiudiziale.
Il pm aveva chiesto un anno e quattro mesi di reclusione per il conducente dell’Alfa Romeo e dieci mesi per la 63enne al volante della Chevrolet.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.