Quantcast

Usura, condannati gli strozzini

Un anno e due mesi e un anno (con pena sospesa) le sentenze per due 70enni bresciani che prestavano denaro con tassi di interesse fino al 120%.

(red.) Un anno e due mesi e un anno (con pena sospesa), le condanne patteggiate, rispettivamente, per Fausto Faglia, 72 anni, residente a Darfo Boario Terme (Brescia), ragioniere in pensione e per il cognato Alessandro Tognola, 77enne di Pisogne, indagati lo scorso ottobre per un giro di usura, estorsione e riciclaggio fra le province di Sondrio, Brescia e Bergamo.
Nell’indagine, stralcio di un’inchiesta partita dalla Procura di Sondrio nel gennaio 2011 quando un libero professionista aveva denunciato alla Finanza di essere vittima da oltre 10 anni di un giro d’usura, era emerso che i due pensionati prestavano denaro ad imprenditori e lavoratori in difficoltà, applicando tassi di interesse fino al 120% annuo. Nelle spire degli strozzini erano finite due donne, una 46enne di Castro e una 54enne di Brescia.
Il 72enne, considerato la mente del gruppo, formato anche da una 55enne di Pisogne, L. R.,  e da un’altra persona indagata in stato di libertà, risultava inoltre completamente sconosciuto al Fisco e, nonostante l’ingente patrimonio accumulato con l’attività di strozzinaggio (quello riconducibile all’organizzazione e posto sotto sequestro ammonta a 14 immobili e 4 conti correnti), percepiva una pensione minima e anche un assegno sociale dell’Inps di 630 euro mensili, motivo per il quale è indagato pure per truffa aggravata ai danni dello Stato. Il cognato 77enne avrebbe avuto il compito invece di custodire gli assegni delle vittime.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.