Quantcast

Edilizia scolastica, da Brescia pioggia di progetti

205 progetti presentati in Regione per ottenere il finanziamento con il bando che mette a disposizione i fondi del Pnrr per 3,2 miliardi di euro.

(red.) Si è chiusa la Manifestazione di interesse lanciata da Regione Lombardia per raccogliere i fabbisogni del territorio in materia di edilizia scolastica e inserirli in una aggiornata programmazione regionale, finalizzata a valorizzare i progetti di Comuni, Città Metropolitana e Province lombarde all’interno dei bandi PNRR emanati dal Ministero  dell’Istruzione.
In meno di un mese, dagli Enti Locali sono pervenuti 1344 progetti, per la realizzazione di opere del valore complessivo di oltre 3,2 miliardi di euro.
“Questa risposta da parte del territorio – ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione Fabrizio Sala -testimonia quanto sia importante il tema dell’edilizia scolastica e mette in luce l’importanza di agire in un’ottica di sistema”.

“Abbiamo attivato questa Manifestazione di Interesse – ha continuato – per moltiplicare le opportunità per le nostre Amministrazioni locali e per garantire una coerenza di programma indispensabile affinché le risorse del PNRR possano portare un effettivo valore aggiunto ai territori e ai cittadini lombardi”.
Cinque le linee di intervento su cui gli Enti Locali hanno presentato le proprie candidature: costruzione di nuove scuole mediante demolizione e ricostruzione (85 progetti); asili nido (92 progetti), Scuole per l’infanzia e Poli per l’infanzia (150 progetti); ampliamento per la realizzazione di mense (140 progetti); realizzazione di palestre o Aree sportive ad Uso scolastico (336 progetti); interventi di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole (541 progetti).

I progetti ammessi entreranno a far parte dell’Elenco del fabbisogno regionale per l’edilizia scolastica di Regione Lombardia, documento utile agli Enti locali per poter attestare la presenza dei progetti stessi all’interno della programmazione regionale ai fini degli Avvisi del Ministero: per gli interventi di edilizia scolastica presenti nella programmazione regionale, infatti, i bandi PNRR emanati dal Ministero dell’Istruzione prevedono il  riconoscimento di un punteggio aggiuntivo pari a 10 punti.
“Vogliamo offrire ai nostri studenti spazi di apprendimento innovativi, sicuri, certificati, connessi, flessibili – ha aggiunto Sala – Per questo oltre alla Manifestazione di Interesse sul PNRR abbiamo attivato anche un Bando con risorse autonome da 60 milioni di euro per la realizzazione di nuove scuole primarie e secondarie di primo grado di proprietà dei Comuni”.
Il bando, denominato ‘Spazio alla Scuola’, aprirà il 25 gennaio 2022.

Dal Bresciano sono pervenuti 205 progetti, di cui 16 per la costruzione di nuove scuole, 15 per nuovi asili nido, 19 per la realizzazione di scuole per l’infanzia e poli per l’infanzia, 22 per nuove mense, 54 per palestre o aree sportive e 79 per messa in sicurezza e riqualificazioni.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.