Quantcast

Su i contagi ed i “contatti” con positivi: 450 classi in quarantena

Dopo la ripresa scolastica impennata di nuove positività. 7mila alunni in isolamento. I numeri maggiori nella fascia d'età dei più piccoli. Sospesi i test salivari.

(red.) Salgono i numeri delle classi in quarantena nel bresciano.
Alla ripresa scolastica del 9 gennaio, gli alunni in isolamento erano 212, una settimana dopo i bambini e ragazzi che non hanno potuto frequentare le lezioni in presenza perchè venuti a contato con un positivo, erano diventati 7mila, con quasi 450 classi in quarantena.

Un’esplosione così ripartita: 447 le classi in isolamento (399 nel territorio di Ats Brescia e 48 in quello di Ats Montagna), 7.075 studenti (6.127 per Ats Brescia e 948 in Valle) in quarantena e 305 operatori scolastici a casa.
Il numero di casi maggiore si registra tra i nidi e le scuole dell’Infanzia. In contrazione solo i contagi nella fascia 14-18 anni , passati, dai 18.539 casi tra il 27 dicembre e il 2 gennaio ai 20.692 registrati tra il 3 e il 9 gennaio, e ai 16.373 della scorsa settimana.
A livello regionale i contagi della settimana 10-16 gennaio hanno superato quota 50 mila.
Dato l’incremento dei numeri è stato sospeso lo screening con i tamponi salivari nelle scuole sentinella. Il test avrebbe ulteriormente ingolfato il sistema di verifica, già messo a dura prova dal numero di tamponi effettuati e da effettuare, con le note conseguenze verificatesi anche nel bresciano.

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.