Quantcast

Studenti, Lorenzo Lancini presidente della Consulta provinciale

(red.) Lunedì 15 novembre, in modalità telematica, si è tenuta la prima assemblea plenaria dei neo-eletti nella Consulta degli Studenti. Si tratta del massimo organo di rappresentanza degli studenti del territorio, ed gli eletti hanno un mandato di durata biennale. Sono stati eletti il presidente, il vicepresidente e il segretario della Consulta provinciale, i quali compongono l’Ufficio di presidenza. Durante l’assemblea ha portato i suoi saluti il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, Giuseppe Bonelli, il quale ha rimarcato l’importanza della Consulta per gli studenti bresciani.
Il nuovo presidente è Lorenzo Lancini, segretario uscente della Consulta provinciale e rappresentante del Don Milani di Montichiari. Tra gli obbiettivi fondamentali della nuova presidenza – informa una nota – c’è il mantenere assidua la comunicazione con le istituzioni e gli enti presenti sul territorio bresciano, come si verificò con il tavolo prefettizio sul trasporto pubblico locale, dove la Consulta si fece portavoce delle istanze degli studenti. Importante anche la comunicazione con i rappresentanti di istituto e di Consulta delle varie scuole bresciane, per permettere alla Consulta di ricevere quante più segnalazioni possibili sulla vita scolastica degli studenti.

«Nel mio nuovo incarico di presidente impiegherò la stessa determinazione che ho investito nell’anno precedente nel ruolo di segretario, incarico che mi ha permesso di accumulare esperienza nel mondo della rappresentanza studentesca”, ha detto Lorenzo Lancini. “Sono fiducioso nella collaborazione di tutti i rappresentanti, sia della Consulta che dei consigli di istituto, nel cercare di coinvolgere e informare il maggior numero di studenti sulle iniziative che verranno proposte, ma anche nel trasmettere le comunicazioni che arriveranno dalle istituzioni presenti sul territorio. E’ importante riaffermare che la Consulta c’è e che lavora per gli studenti della provincia”.

“Ci tengo a ringraziare la docente referente Antonella Greco”, ha proseguito Lancini, “con la quale mi sono interfacciato moltissime volte per i vari progetti dell’anno scolastico precedente, per la passione e la determinazione che ha avuto nel  seguire la Consulta per tutti questi anni. Per noi è  stata un punto di riferimento”.
Antonella Greco, dopo molti anni nella Consulta, passa il testimone da referente a Giuliana Fiini, la quale ha già collaborato molte volte con la Consulta degli per la progettazione, per esempio, degli Stati Generali della Rappresentanza Studentesca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.