Quantcast

Riaperture e ritorno a scuola, poche superiori aumentano la presenza

La maggiore presenza, in ordine sparso, punta sul secondo ingresso alle 10 e sull'aumento nelle quinte.

Più informazioni su

(red.) Una delle riaperture più attese a partire da lunedì 26 aprile anche in provincia di Brescia, che sarà zona gialla, riguarda le scuole e in particolare quelle superiori. In realtà queste hanno già riaperto in una certa percentuale e la novità riguarda il fatto che la presenza dovrà essere dal 70 al 100%. Ma di tutte le scuole superiori in provincia, meno di dieci hanno annunciato all’ufficio scolastico territoriale di poter aumentare la presenza e comunque sul secondo turno d’ingresso alle 10 e per gli studenti di quinta in vista dell’esame di maturità.

In ogni caso, l’Agenzia del Trasporto pubblico locale ha però già comunicato che resterà in vigore il piano del trasporto pubblico scolastico definito a dicembre e che i possibili aumenti per gli studenti in presenza riguarderà il secondo e non il primo turno delle 8. E comunque la capienza resta al 50% sui mezzi.

Di fronte alla riapertura delle scuole con una serie di limitazioni, però, il comitato “Priorità alla Scuola” di Brescia ha scritto una lettera alle istituzioni criticando il fatto che in quattordici mesi sia stato fatto poco per garantire la normale presenza in sicurezza degli studenti a scuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.