“Storie di alternanza”: assegnati i premi agli Istituti scolastici vincitori

(red.) Si è svolta questa mattina, presso la Camera di Commercio di Brescia, la cerimonia dipremiazione dagli studenti e dei tutor degli Istituti scolastici di secondo grado che hanno partecipato, tramite la realizzazione di video da loro ideati ed elaborati, all’iniziativa “Storie diAlternanza”, promossa da Unioncamere Nazionale e dalle Camere di commercio italiane conl’obiettivo di valorizzare e dare visibilità a racconti su progetti d’alternanza scuola-lavoro.
Il premio, giunto alla sua terza edizione, è suddiviso in due distinte categorie, ovvero Licei ed Istituti tecnici e professionali. Agli Istituti primi classificati viene assegnato, dalla Camera di Commercio di Brescia, un premio di 1.200 euro, ai secondi  800 e ai terzi classificati 500.

Primo classificato sezione Licei, Ist. Marzoli – Liceo Linguistico, titolo progetto: In viaggio con gli autori. Primo classificato sezione Istituti Tecnici e professionali, Ist. Antonietti, titolo progetto: Un giardino sensoriale.
Secondo classificato sezione Licei, Liceo Scientifico Copernico, titolo progetto: Nostalgia di Alternanza. Secondo classificato sezione Istituti Tecnici e Professionali, IIS Caterina De Medici, titolo progetto: Dalla Scuola al Lavoro: non solo “sulla carta”.
Terzo classificato sezione Licei, Liceo Scientifico dell’Ist Don Bosco, titolo progetto: Che Classe (non c’è stato un terzo classificato nella sezione Ist. Tecnici e Professionali). La Giuria ha deciso di assegnare anche una menzione speciale per il Liceo quarto classificato in considerazione del punteggio ricevuto e dell’impegno profuso da studenti e docenti, con un premio di 400 euro. Ist. Capirola – Liceo Linguistico, titolo del progetto: Il Parco dello Strone si racconta.

La cerimonia di premiazione, introdotta dal presidente della Camera di Commercio, Roberto Saccone, che ha illustrato le finalità dell’iniziativa soffermandosi, in particolare, sull’importanzadell’alternanza scuola-lavoro, sia per gli studenti che per le imprese, ha poi visto succedersi gli interventi sul tema di Antonella Vairano, dirigente dell’Area Promozione e Regolazione del Mercato della Camera di Commercio, di Giuseppe Bonelli, dirigente AT dell’Ufficio Scolastico Provinciale e Francesca Porteri, presidente del Comitato Imprenditoria Femminile dell’Entecamerale.
“Rafforzare il legame con gli Istituti scolastici territoriali e stimolare l’interazione tra scuola eimpresa – commenta Saccone – rappresenta una delle modalità più idonee a garantireun rapido inserimento delle nuove generazioni nel mondo del lavoro ed avvicinare progressivamente il mondo della formazione scolastica a quello delle competenze e dei requisitiprofessionali richiesti dalla odierna realtà economico-produttiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.