Brescia, 11mila “debitori” sui banchi

Apertura delle scuole anticipata per gli studenti con “giudizio sospeso”. Iniziano i corsi di recupero. In alcuni istituti, gli studenti con debiti arrivano fino al 40%.

Più informazioni su

(red.) Si avvicina il momento della riapertura delle scuole nel bresciano. Per alcuni fra gli 11.446 studenti che a giugno avevano un “giudizio sospeso”, però,  l’estate è già finita.
Qualche giorno fa, infatti, sono iniziati i corsi di recupero al liceo scientifico Leonardo e all’istituto per geometri Tartaglia. Da martedì 27, poi, cominceranno le verifiche per il liceo classico Arnaldo e per lo scientifico Copernico. Uno studente bresciano su quattro, infatti, si è trovato a dover affrontare un giudizio parzialmente negativo alla fine dell’anno scolastico, che ha richiesto un impegno estivo per il recupero. Le lezioni integrative sono state offerte agli studenti seguendo scelte gestite in autonomia dai singoli istituti scolastici.
I “giudizi sospesi”, meglio conosciuti come “debiti”, verranno “saldati” per la maggior parte degli studenti, all’avvio di settembre. Oltre alle prove di verifica del recupero, per lo più concentrate fra il 2 e il 5 settembre, poi, alcuni studenti saranno chiamati ad animare le aule in anticipo per seguire una serie di corsi propedeutici a diverse materie

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.